Attenzione: stai usando un browser vecchio, potresti vedere questo sito in maniera non corretta. Aggiornalo o scarica Firefox
Ordina per: Scegli l'epoca:
Autore - Ordine Alfabetico - - - -

il bagno di Leda

Carlo Antonio PORPORATI

(Volvera 1741 ─ Torino 1816)

“Il bagno di Leda”
Incisione originale all’acquaforte e bulino con tocchi di maniera punteggiata, da un soggetto di Antonio Allegri detto il Correggio.
Bell’esemplare in tiratura coeva, nel quarto stato di sei, con la dedicatoria completa e gli indirizzi di Porporati a Torino e Basan il giovane a Parigi, a testimoniare l'influenza dei trascorsi francesi dell'incisore, stampato su carta vergellata ed applicato su di un foglio di montatura, con margini di 2 cm circa oltre l'impronta della lastra, vari punti di foxing, piccole macchie, bruniture e gore di umidità ai bordi, il tutto molto ben visibile dalle immagini, ma nel complesso in buono stato generale di conservazione.
Secondo DeVesme, Porporati usò per questa incisione, che si ritiene essere stata il suo ultimo lavoro prima dell'aggravarsi dei problemi di cecità, una copia antica della parte destra del magnifico dipinto commissionato da Federico Gonzaga al Correggio ed oggi conservato allo Staatliche Museen di Berlino.

Bibliografia:

Benezit “Dictionnaire des Peintres ...” Parigi 1976 vol.8 pag.435.
DeVesme “Le Peintre-Graveur italien” Milano 1906 pag.525 nº8.
LeBlanc “Manuel de l’Amateur d’Estampes” Parigi 1889 tomoIII pag.237 nº5.
Mussini “Correggio tradotto” Milano 1995 pag.219 nº453.
Nagler "Neues Allgemeines Kunstler Lexicon" Lipsia s.d. vol.XIII pag.140 nº13.

Misure in mm:570ca x 392ca

venduta