Attenzione: stai usando un browser vecchio, potresti vedere questo sito in maniera non corretta. Aggiornalo o scarica Firefox
Ordina per: Scegli l'epoca:
Autore - Ordine Alfabetico - - - -

Il Carro dell'Aurora

Raffaello MORGHEN

(Firenze 1758 - 1833)

“Il Carro dell'Aurora”
Incisione originale all’acquaforte e maniera punteggiata firmata in lastra in basso a destra “Raphael. Morghen sculp. Romae” e databile al 1787, da un soggetto di Guido Reni presente in casa Rospigliosi, luogo questo molto frequentato dal Morghen durante la sua permanenza romana.
Bell’esemplare nello stato definitivo di stesura della lastra con l'aggiunta della dicitura “In Aedibus Rospigliosis” in basso a sinistra ma privo di qualunque ritocco, stampato con accurata inchiostratura su spessa carta vergata, con buoni margini oltre l'impronta del rame, alcuni punti di foxing, bruniture e minuscoli fori di tarlo ma nel complesso, data la vastità del campo inciso, in ottimo stato di conservazione.
Inserita in una sontuosa montatura antica a marchetteria in radica di noce mai aperta.
Oggetto di notevole fascino, completamente genuino e di grande effetto decorativo, raro a trovarsi con queste caratteristiche.

Bibliografia:

Birke “Guido Reni und der Reproduktionsstich” Vienna Albertina 1988 nº15.
Crespi Alberto a cura di “Giuseppe Longhi e Raffaello Morghen, l'incisione neoclassica di traduzione 1780-1840” Monza 2010 pag.59 nº60.
LeBlanc “Manuel de l’Amateur d’Estampes” Parigi 1856 vol.3 pag.51 nº57.
Nagler “Neues Allgemeines ” Lipsia 1924 vol.X pag.556 nº145.
Palmerini “Catalogo delle Opere d'Intaglio di Raffaello Morghen” Firenze 1824 nº125.

Misure in mm: 735 x 1150 (la montatura)

Prezzo: a richiesta