Attenzione: stai usando un browser vecchio, potresti vedere questo sito in maniera non corretta. Aggiornalo o scarica Firefox
Ordina per: Scegli l'epoca:
Autore - Ordine Alfabetico - - - -

Il Canal Grande a Santa Chiara

Michele MARIESCHI

(Venezia 1710 - 1743)

“Il Canal Grande a Santa Chiara”

(veduta del Canal Grande agli Scalzi)
Incisione originale all'acquaforte firmata in lastra in basso a destra “Mich.l Marieschi del.t et inci.t”, proveniente dalla raccolta dal titolo “Magnificentiores Selectioresque Urbis Venetiarum Prospectus” pubblicata a Venezia in prima edizione dall'autore stesso nel 1741 e poi da altri editori (fra cui Wagner e Pedrali) fino alla fine del XVIIIº secolo.
Bellissimo esemplare nel primo stato di quattro senza la numerazione, stampato su di una porzione di carta vergata recante filigrana “Lettere F e V inserite in una grande Arme Coronata” non esattamente riscontrata sui repertori ma riconducibile a produzione cartaria veneta del XVIIIº secolo, con buoni margini oltre l'impronta della lastra, una zona di brunitura da umidità al bordo basso ed un leggero graffio diagonale al centro del cielo, ma nel complesso in ottimo stato generale di conservazione.
Affascinante veduta del Canal Grande all'altezza della Chiesa di Santa Maria di Nazareth meglio conosciuta come degli Scalzi (Carmelitani), uno dei capolavori di Baldassarre Longhena (1597 – 1682), poco oltre sulla sinistra la Chiesa di San Simeon Piccolo stupendo esempio di stile neoclassico.
In ultimo piano a destra la piccola Chiesa di Santa Chiara, rimpiazzata durante la seconda parte del Settecento da un palazzo della Famiglia Rezzonico e poi dalla costruzione della Stazione Ferroviaria di Santa Lucia.
Fra le imbarcazioni in primo piano spicca la presenza di un Burchiello.

Bibliografia:

Dreyer “Vedute Architektonisches capriccio und landschaft in der venezianischen Graphik des 18. Jahrunderts” Berlino 1985 nº82.
Pallucchini “Gli Incisori veneti del Settecento” Venezia, Cini, 2012 pag.67 nº239.
Pittaluga “Acquafortisti veneziani del Settecento” Firenze 1952 pag.35-51 e fig.32.

Misure in mm: 310 x 472

Prezzo: a richiesta