Attenzione: stai usando un browser vecchio, potresti vedere questo sito in maniera non corretta. Aggiornalo o scarica Firefox
Ordina per: Scegli l'epoca:
Autore - Ordine Alfabetico - - - -

l'adorazione dei Pastori

Andrea SCACCIATI

(Firenze 1725ca - 1771)

“l'adorazione dei Pastori”
Incisione originale all’acquaforte e acquatinta firmata e datata in lastra in basso a destra “Andr:Scacciati incide 1770” da un soggetto di Jacopo da Empoli detto anche Jacopo Chimenti (Firenze 1551 – 1640).
Bell'esemplare stampato con una magnifica inchiostratura in delicate tonalità di verde oliva su carta vergata recante filigrana “Flauto in un cerchio” e contromarca “AFC” non riscontrate nei repertori consultati, rifilato all'interno dell’impronta della lastra, con una zona di brunitura da umidità ed alcune macchie sul bordo alto e nell'angolo destro ma nel complesso in buono stato generale di conservazione.
Un'esemplare come il nostro fa parte delle collezioni del Teylers Museum di Haarlem in Olanda.
La tavola proviene da una delle edizioni della raccolta dal titolo “Disegni originali di eccellenti pittori esistenti nella Regia Galleria di Firenze incisi in rame con imitazione di grandezze e colore ad acquerello penna e matita” pubblicata da Scacciati per la prima volta a Firenze nel 1766 e poi in varie altre date con notevoli ampliamenti e la collaborazione del suo migliore allievo Stefano Mulinari.
Questa raccolta era concepita e realizzata a dispense di dieci tavole ciascuna come risulta da una notizia apparsa sul nº15 della “Gazzetta Toscana” pubblicato il 13 Aprile 1771 ed in cui si legge “il Signor Andrea Scacciati abilissimo incisore in rame e pensionario di S.A.R. Nostro Sovrano in continuazione della sua commendabile impresa ha dato fuori la sesta serie dei Disegni dei più celebri Pittori, che si conservano in questa Real Galleria. Ogni serie di questa pregiabile raccolta contiene dieci Disegni e vale uno zecchino fiorentino, e si dispensa al negozio di Iacopo Carlieri Libraio e dal medesimo signor Scacciati..”.
Jacopo da Empoli nacque e passò tutta la vita a Firenze ed ebbe bottega prima in via dei Servi e poi in S.Marco, fu allievo di Maso da San Friano che gli trasmise il gusto manieristico del colore e guardò molto alle opere di Andrea del Sarto e del Pontormo.
Il disegno originale del Chimenti è presente nelle collezioni del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi con il numero d'inventario 9821F.
Il dipinto a cui questo disegno fa da preparazione è oggi custodito al Plymouth City Council Museum and Art Gallery.
La casa d'aste Christie's nella sede di New York ha venduto nel 2004 un disegno del Chimenti che appare in tutto gemello di quello degli Uffizi riprodotto dallo Scacciati.





Bibliografia:
Chiappini Bianchi in “Dizionario Biografico degli Italiani” 1985 vol.31 (Da Empoli)
“Gazzetta Toscana” Firenze 1771 nº15.
Giglioli “Incisori toscani del Settecento” Firenze 1943 pag.28.
LeBlanc “Manuel de l’Amateur d’Estampes” Parigi 1889 vol.3 pag.428 nº8.
Milesi “Dizionario degli Incisori” Bergamo 1989 pag.288.
Regnault-Delalande “Catalogue raisonné d'un choix précieux de dessins et d'une nombreuse et riche collection d'estampes anciennes et modernes.. qui composoient le cabinet de feu Pierre-François Basan..” Parigi 1797-98 nº777.http://euploos.uffizi.it/inventario-euploos.php─aut=Chimenti Jacopo detto Empoliwww.teylersmuseum.nl/Scacciatiwww.christies.com sale 1340 lot.26.Misure in mm: 400 x 292 la parte incisaPrezzo: € 350,00