Attenzione: stai usando un browser vecchio, potresti vedere questo sito in maniera non corretta. Aggiornalo o scarica Firefox
Ordina per: Scegli l'epoca:
Autore - Ordine Alfabetico - - - -

Aci e Galatea

Wilhelm Friedrich GMELIN

(Badenweiler 1745 o 1760 – Roma 1820 o 21)

“Aci e Galatea”
Incisione originale all’acquaforte firmata in lastra in basso a destra “W.F.Gmelin disegnò ed incise” da un dipinto di Claude Lorrain (1600 - 1682) al tempo segnalata esistente a Dresda nella Galleria Elettorale stampata e pubblicata a Roma dall'incisore stesso al suo indirizzo di Piazza di Spagna.
Bell'esemplare nel secondo stato di due con il titolo e la dicitura dell'autore, in tiratura coeva, completo dell'impronta della lastra e con buoni margini, leggermente brunito, con alcune zone di foxing ed uno strappo ricomposto sul bordo alto fuori dalla parte incisa oltre ad alcuni altri piccoli difetti ma nel complesso in buono stato generale di conservazione, ancora inserito nella pregiata montatura originale accuratamente rimessa in ordine.
Friedrich Gmelin fu un artista molto stimato e ricercato nell'ambiente della Roma neoclassica, ebbe rapporti con Goethe e la sua cerchia di intellettuali, conobbe e visitò a Napoli Philipp Hackert che gli commisionò la traduzione grafica di alcuni suoi quadri, fondò e gestì un'impresa editoriale di ottimo livello le cui matrici dopo la sua morte furono acquistate per una somma ingente dalla Calcografia Camerale.
Il dipinto originale del Lorenese, olio su tela di 102 x 136 cm, databile al 1657, fa oggi parte delle collezioni della Gemaelde Alte Meister di Dresda.

Bibliografia:
Apell “Handbuch fur Kupferstichsammler” Lipsia 1880 pag.179 nº4.
Benezit “Dictionnaire des Peintres, Sculpteurs, Dessinateurs et Graveurs"
Parigi 1976 vol.5 pag.71.
Nagler "Neues Allgemeines Kunstler Lexicon" Lipsia s.d. vol.V pag.531.
Thieme - Becker "Allgemeines Lexicon der bildenden Kunstler"
Lipsia, s.d. vol. XIV pag.273.

Misure in mm: 675 x 795 la montatura

Prezzo: € 1100,00